MICHELIN

MICHELIN

SI PRENDE CURA DI TE,

QUALSIASI SIA IL TUO INVERNO

MICHELIN

CONSIGLI PER L'INVERNO

L'inverno si avvicina velocemente e ti domandi se la tua auto è equipaggiata in modo adeguato. Guidare in condizioni invernali non è facile. Per questo motivo, bisogna preparare la propria auto e in particolare i propri pneumatici! Prendi del tempo per leggere i nostri consigli.

Indietro
Consigli per l'inverno
La differenza tra pneumatici estivi ed invernali

Simbolo "M+S” o "3PMSF" (un fiocco di neve dentro una montagna a tre cime).

Rispetto ai pneumatici estivi, i pneumatici invernali sono composti da una mescola di gomma che si mantiene più elastica di quella dei pneumatici estivi anche a basse temperature. Inoltre, presentano una scultura con elevato tasso di intaglio, che consente prestazioni di guida ottimali in clima freddo. Sono riconoscibili da marcature sul fianco, come il simbolo “M+S” al quale può aggiungersi il simbolo di un fiocco di neve dentro una montagna a tre cime (3PMSF).

- I pneumatici con marcatura M+S sono, secondo la regolamentazione vigente, "pneumatici da neve", ma le prestazioni nelle condizioni invernali non sono state oggetto di alcun test.
- I pneumatici con marcatura 3PMSF - logo alpino - sono pneumatici invernali essendo specificamente progettati per l’uso su neve e avendo superato i requisiti richiesti attraverso un test oggettivo. Michelin raccomanda l’utilizzo di pneumatici invernali con la marcatura 3PMSF.

Quando montare pneumatici invernali?

Quando la temperatura scende sotto i + 7°C, è il tempo di montare pneumatici invernali.

I pneumatici invernali vanno montati non appena la temperatura scende costantemente al di sotto dei +7°C, generalmente da metà ottobre a metà aprile, a seconda del clima. In ogni caso, informati anche sui periodi e sulle disposizioni delle ordinanze locali.

Quanti pneumatici invernali ho bisogno?

E' meglio montare 4 pneumatici.

Sicurezza innanzitutto: montando due tipologie diverse di pneumatici tra l'asse anteriore e quello posteriore, si aumenta il rischio di perdere la stabilità e l'equilibrio dell'auto.

Se monti due pneumatici invernali solo all'anteriore, significa che il posteriore dell'auto è più vulnerabile alla condizioni di strada bagnate/ghiacciate. Si aumenta il rischio di testacoda dell'auto durante l'accelerazione o in curva. Se, al contrario, monti due pneumatici invernali solo sul posteriore, avrai comunque la stessa esperienza di scarso equilibrio tra gli assali e potresti perdere il controllo dell'auto e finire in sottosterzo.

Come controllare l'usura dei pneumatici invernali?

Controllo regolare del pneumatico invernale per una maggiore sicurezza.

La mescola di gomma dei pneumatici invernali è differente rispetto a quella dei pneumatici estivi, anche se la durata chilometrica è simile. Fai dei controlli regolari ai tuoi pneumatici, per esempio quando stai già facendo la manutenzione della tua auto. In particolare, fai fare un controllo da uno specialista dopo 5 anni di anzianità dei tuoi pneumatici. Dopo 10 anni, i pneumatici dovrebbero essere sostituiti.

I pneumatici invernali devono essere sostituiti quando la scultura del battistrada raggiunge l'indicatore di usura, stabilito per legge a 1,6 mm. Grazie alla tecnologia delle lamelle MICHELIN 3D fino a fondo scultura, le performance invernali dei pneumatici MICHELIN mantengono le proprie prestazioni.

Quale pressione per i pneumatici invernali?

Controlla la pressione dei pneumatici ogni mese, e stai attento alle temperature calde/fredde.

La temperatura ha un effetto diretto sulla pressione dei pneumatici. Quando fa freddo, la pressione dei pneumatici diminuisce. Se stai regolando la pressione dei pneumatici in un ambiente esterno e i pneumatici sono freddi, il valore di riferimento della pressione è quello raccomandato dal Costruttore del veicolo.

Se, invece, misuri la pressione in un ambiente riscaldato, come un garage o un’autofficina, occorre aggiungere 0,2 bar al valore di pressione raccomandato dal Costruttore del veicolo. Quest’accorgimento compensa l’effetto della temperatura rigida all’esterno, assicurando i valori di pressione corretti.

Back to top
MICHELIN